Il Senatore Cappelli, un grano antico mai modificato

LA SUA STORIA

 


Nel 1906 venne avviata nella regione Puglia una coltivazione sperimentale da parte del marchese Raffaele Cappelli. Il progetto venne affidato al genetista e agronomo Nazareno Strampelli: l’obiettivo era quello di aumentare la resa dei raccolti dando origine a delle varietà di frumento resistenti alle intemperie e alle siccità specifiche dei diversi climi.

Strampelli sviluppò più di sessanta sementi dando ad ogni varietà un nome diverso: nacque così nel 1915  il grano duro “Senatore Cappelli”, in omaggio all’uomo che anni prima gli aveva affidato un campo e che nel frattempo era diventato senatore.

Per molti anni fu uno dei grani più diffusi tanto da essere definito “razza eletta” negli anni ’30 – ’40, soprattutto in Puglia e Basilicata.  Oggi è diventato una specie rara e pregiata perché con il diffondersi delle varietà più produttive, è poco competitivo in agricoltura convenzionale; con una concimazione organica, senza aiuti dalla chimica, funziona meglio e per questo viene coltivato e prodotto esclusivamente in agricoltura biologica.

 

LE SUE CARATTERISTICHE

 

La pianta ha un’altezza di ca. 1.80 m, superiore a quella del grano comune, e contiene percentuali più elevate di proteine, lipidi, amminoacidi, vitamine e minerali, nonché caratteristiche di elevata digeribilità.

 

Il grano duro Senatore Cappelli è un antenato del grano duro moderno ma non ha mai subito le alterazioni delle tecniche di manipolazione genetica dell’agricoltura moderna, che sacrificano sapore e contenuto tradizionale a vantaggio di rendimento elevato.

 

 

 

La Nostra Azienda

 

Ad Amelia Green Farm stiamo producendo da due anni il grano duro antico Senatore Cappelli, esclusivamente con metodi biologici.
Entro quest’anno inizieremo a produrre farina e in seguito pasta.

Seguiteci sul nostro sito e sulla pagina Facebook (link) per sapere quando sarà disponibile nel nostro negozio online.

 

Vi suggeriamo di leggere la nostra ricetta su come si cuoce il grano —-> Grano cotto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *