Agricoltura biologica vuol dire rispetto della vita

Con “agricoltura biologica” si intende un metodo di coltivazione e di allevamento che attraverso l’utilizzo esclusivamente di sostanze naturali, escludendo quelle di sintesi chimica (concimi, diserbanti, insetticidi), ha come obiettivo la salvaguardia della salute dell’ambiente, del consumatore e dell’agricoltore stesso.

Praticata in Europa fin dal primo Novecento, l’agricoltura biologica nell’Unione Europea è oggi disciplinata dal Regolamento CEE 2092/91 (per le
produzioni vegetali) e 1804/99 (per le produzioni animali). I due Regolamenti prevedono precise norme di produzione alle quali devono obbligatoriamente attenersi agricoltori e allevatori che intendono commercializzare come “biologico” il loro prodotto. Se tutte le norme vengono rispettate durante i controlli, gli Organismi di Controllo rilasciano la certificazione.

 

Il principale obiettivo dell’agricoltura biologica è non determinare nell’ambiente impatti negativi a livello di inquinamento di acque, terreni e aria.

Per la concimazione vengono utilizzati fertilizzanti naturali come il letame ed altre sostanze organiche opportunamente compostati e sovesci, cioè incorporazioni nel terreno di piante appositamente seminate, come trifoglio o senape.

Naturalmente sono diverse anche le tecniche di coltivazione rispetto all’agricoltura convenzionale:

  • con la rotazione delle colture si ostacola l’ambientarsi dei parassiti e si sfruttano in modo più razionale e meno intensivo le sostanze nutrienti del terreno;

  • con la piantumazione di siepi ed alberi si dà ospitalità ai predatori naturali dei parassiti e si crea una barriera fisica a possibili inquinamenti esterni;

  • con la consociazione si coltivano in parallelo piante sgradite l’una ai parassiti dell’altra.

A difesa delle colture e del terreno, in caso di necessità, gli agricoltori biologici usano sostanze naturali vegetali, animali o minerali, come ad esempio gli estratti di piante, gli insetti predatori di parassiti, la farina di roccia o minerali naturali, privilegiando così la lotta biologica.
Tutte le sostanze che possono essere usate sono autorizzate e dettagliate dal Regolamento Europeo, nella cosiddetta “lista positiva“.

Per l’agricoltura biologica sono importanti anche la salvaguardia della biodiversità, ovvero la presenza e lo sviluppo di specie e varietà differenti di piante e animali sul territorio e la stagionalità dei cibi.

Biologico vuol dire rispettare la vita

 

 

La Nostra Azienda

 

Amelia Green Farm nasce nel 2013 come azienda agricola biologica. Il nostro obiettivo è stato sempre lo stesso: la nostra famiglia si impegna a proteggere la natura e i suoi abitanti, e produrre per voi consumatori prodotti freschi, genuini e di qualità.
Per noi è importante sia la salute delle persone che quella della Terra.

Potete trovare i nostri prodotti (ci stiamo impegnando per produrne sempre di più) nel nostro negozio online —>negozio online

 

Un pensiero su “Agricoltura biologica vuol dire rispetto della vita

  1. Virtual Private Server dice:

    Si e visto anche che la conservazione dei prodotti biodinamici e di gran lunga migliore rispetto a quelli biologici . La biodinamica e molto piu complessa dell’agricoltura biologica, ne e la madre ed anche la fonte ispiratrice.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *